SS LAZIO-ASD URBETEVERE CALCIO 1-0

SS LAZIO (4-3-1-2): Morsa; Bedini, Del Vescovo (61’ Vecchi), Quaresima, Nannini (68’ Nuccorini); Rossi G. (C) (65’ Minelli), Carboni, Napolitano (53’ Marafini); Cherubini; Botticelli, Serafini (53’ Gennari).
A disp.: Rossi M., Francia.
All.: Alboni.

ASD URBETEVERE CALCIO (4-4-2): Della Sala; Gagliardi, Chillè, Campana (69’ Lo Schiavo), Cupellaro; Mercurio (46’ Croci), Menchinelli (60’ Capozzi), Capuano (22’ Rimella), Legnante (C); Giuncato (39’ Vetere), Borni.
A disp.: Bindi, Buffa.
All.: Barba.

ARBITRO: Sig. Teodoli di Aprilia.

MARCATORI: 9’ Botticelli (SS Lazio)
NOTE: Al 15’ Legnante (Urbetevere Calcio) ha fallito un calcio di rigore. Ammoniti: 26’ Quaresima (SS Lazio), 27’ Cherubini (SS Lazio), 32’ Carboni (SS Lazio), 56’ Vetere (Urbetevere Calcio), 63’ Vecchi (SS Lazio), 70+5’ Morsa (SS Lazio), 70+5’ Gennari (SS Lazio). Angoli: 2-5. Recupero: 1’pt, 5’st.

La Lazio incamera i primi tre punti del suo Memorial Varani sconfiggendo di misura l’Urbetevere e mantenendo in piedi, dopo il rovescio al debutto col Barcellona, le speranze di qualificarsi per le semifinali di domenica. Ancora una sconfitta onorevole per i canarini di Barba che, come era già successo loro contro la Juventus, portano via complimenti ma non punti da una gara giocata ad armi pari con una professionista.
A decidere la sfida la seconda rete nella rassegna del centravanti biancoceleste Botticelli, a segno al 9′ con una precisa staffilata mancina dal limite dell’area di rigore. Un minuto più tardi seconda chance per la compagine di Alboni, con Napolitano che sublima una percussione per vie centrali con una bordata che si spegne tra le braccia di Della Sala. Per annotare la prima iniziativa gialloblu occorre attendere soltanto 180 secondi: tanti ne impiega Mercurio per trovare il varco giusto sulla destra e impegnare Morsa con una botta in diagonale. Al 17′ pregevole iniziativa di Bedini: il terzino laziale si incunea sull’out sinistro, converge verso il centro e scaglia un tiro che Della Sala alza sopra la traversa per evitare problemi maggiore. Nella ripresa l’Urbetevere intensifica la pressione ma il suo forcing non ha successo. La banda Barba, infatti, resta al palo, quello scheggiato dal dischetto da capitan Legnante, al quale non basta procurarsi un penalty e spiazzare Morsa per far esultare i suoi. Nel finale applausi per Botticelli, autore di una spettacolare rovesciata che trova l’opposizione di Della Sala, e proteste Urbetevere per un contatto in area di rigore, con protagonista Vetere, in pieno recupero.

 

 

Pubblicato in News, Tabellini