FC BARCELONA-SS LAZIO 2-1

FC BARCELONA (4-3-3): Martínez Salamanca (36’ Aljama Ramos); López Sánchez-Migallón (36’ Jurado Gómez), Muñoz Mila (35+1’ Almeida Crespo), Casas Arcas (36’ González Carreras), Valle Gómez; Garrido Cañizares, Caravaca Comino, Páez Gavira (36’ Capdevila Puigmal); Jan Coca Ausin (47’ Bobi Chamorro), Planas Cruz, Akhomach Chakkour (36’ Jordi Coca Ausin).
A disp.: -.
All.: Martínez Novell.

SS LAZIO (4-5-1): Morsa; Bedini (41’ Vecchi), Del Vescovo, Quaresima, Nuccorini (36’ Nannini); Botticelli, Rossi G. (50’ Boccacci, 70’ Minelli), Carboni (46’ Marafini), Napolitano, Serafini (59’ Gennari); Cherubini (C).
A disp.: Rossi M.
All.: Alboni.

ARBITRO: Sig. Leite do Rosario di Aprilia.

MARCATORI: 3’ Botticelli (SS Lazio), 4’ Páez Gavira (FC Barcelona), 35’ Garrido Cañizares (FC Barcelona)
NOTE: Angoli: 8-0. Recupero: 1’pt, 5’st.

Il Barcellona rovina il debutto alla Lazio ottenendo, in rimonta, un successo prezioso e forse decisivo in ottica qualificazioni alle semifinali. Il big match della seconda giornata di gare si apre con l’avvio prepotente dei biancocelesti, portati in vantaggio da un Botticelli lesto nell’incunearsi in area dal versante destro e a trafiggere Ramos con un preciso tocco di esterno. Immediata la replica azulgrana, con Paez che bissa il pezzo di bravura già ammirato al debutto e trafigge Morsa con un diagonale imparabile. I catalani guadagnano progressivamente campo e ci provano ancora con Garrido, la cui conclusione è alzata oltre la traversa da dall’estremo difensore biancoceleste. Morsa ancora protagonista qualche minuto più tardi, quando Akhomach lo costringe a distendersi sulla propria sinistra per togliere dall’angolino un tracciante scagliato dal versante sinistro dell’area di rigore. L’equilibrio si spezza a una manciata di secondi dall’intervallo, quando Garrido decide di disegnare un meraviglioso arcobaleno, in corsa col destro, per tradurre sotto il sette il suggerimento rasoterra di Planas dalla destra. Nella ripresa la squadra di Alboni non riesce a creare pericoli alla porta avversaria, con gli spagnoli che provano a chiudere anzitempo i conti con un paio di iniziative firmate da Planas e una da Bobi Chamorro.

 

Pubblicato in News, Tabellini